Facebook YouTube Google+ LinkedIn National geographic Avventure nel mondo
  Photo Gallery
clicca per ingrandire
IL LAVORO PIU' BELLO DEL MONDO
23/08/2014
Mondo

Chi da bambino non ha sognato di fare l'esploratore? Chi da bambino non è stato affascinato da Indiana Jones?

Quante persone diventano davvero degli esploratori?

Questa è la mia storia, quella di un bimbo che a otto anni conosceva tutte le capitali del mondo, che a undici creava un gioco di società chiamato Avventura, ma che poi crescendo si è ritrovato a vivere una vita non sua, una vita preconfezionata dalla Società.

Ed allora due sono le alternative. La prima continuare a vivere la stessa vita sterile, piena di rimorsi ed ingratidudini. La seconda rimboccarsi le maniche e ripartire, cercando di recuperare il tempo perduto.

Io ho scelto la seconda. Grazie anche ad un messaggio dello scrittore Tiziano Terzani che diceva "Se ti trovi ad un bivio con una strada che va verso il basso e l'altra che va verso l'alto, prendi sempre quella che va verso l'alto. E' più impegnativa, ma c'è speranza".

Questa frase per me è stata come uno schiaffone, mi ha svegliato!

Ho ripreso quel filo lasciato a undici anni e sono ripartito, ho cominciato la salita. Bisogna credere davvero nei propri sogni e non pretendere che le cose cambino se ci si comporta sempre nello stesso modo. Ed allora con sana determinazione ho cominciato a notare che la mia vita, a poco a poco, stava davvero cambiando. Nel corso degli ultimi anni ho partecipato ad alcune spedizioni antropologiche e nell'anno 2014 sono stato l'unico italiano selezionato da National Geographic per il concorso Expedition Granted.

Cavolo! Ho pensato. Se il National Geographic mi ha selezionato allora sono davvero sulla strada giusta. Ho preso definitivamente piena coscienza dei miei mezzi, ho capito che l’unico limite dell’uomo è la sua mente, e soprattutto ho capito il grande segreto.

Fai una cosa ma non farla solo per fare soldi, falla perché ti fa stare bene, perché quando la vedi sei orgoglioso di te stesso, perché forse quello che stai facendo farà stare bene altre persone e forse darà una mano a chi, come te, nei sogni ci crede, ma ha bisogno di quella piccola spinta per volare in alto. Perché la vita è un viaggio meraviglioso e la felicità non è reale se non è condivisa, perché se ti volti dietro vedi che tutta la tua vita è legata da un filo invisibile e tutto quello che hai sempre fatto o che è successo è accaduto per portarti a vivere un determinato momento. 

Oggi non inseguo più quel sogno, oggi sono nel sogno! Il sogno di vivere la mia vita, di vivere una vita da esploratore, da uomo coraggioso ed intraprendente che ama nel viaggio il movimento e la ricerca, spesso l’azzardo. Desidera fare scoperte sorprendenti, scambiare per un certo periodo il familiare con l’ignoto, trovarsi in situazioni bizzarre, particolari, confrontarsi con gesti, linguaggi, costumi diversi.

Fare l'Esploratore non è facile. Pioggia. Malfunzionamento della fotocamera. Guasti ai veicoli. Animali non collaborativi. Pessime guide, Problemi in dogana, lungaggini burocratiche. Interminabili attese in stazione ferroviarie, aeroporti, uffici. Sguardi poco amichevoli, furto dell'attrezzatura, richieste di bustarelle. Troppi scarafaggi, troppe zanzare, troppe misteriore malattie, troppe intossicazioni alimentari. Fa troppo caldo, fa troppo freddo. La vita sul campo può essere frustante e solitaria.

Eppure nonostante tutto, non molli, ti trascini sotto la pioggia, improvvisi riparazioni di fortuna, ingaggi una guida migliore. Sorridi e mangi lo stesso, a volte senza vedere. Sopporti autisti pazzi, barche che fanno acqua, piloti ubriachi, muli cocciuti, cammelli stizzosi, tutto per raggiungere la tua meta. Ti adatti alle mutevoli circostanze, se possibile mantenendo sangue freddo. Il successo richiede spirito di iniziativa, pazienza, buonumore, buonsenso, scaltrezza e la capacità di arrangiarsi al meglio. Sono certo che le mie fatiche, privazioni e paure mi ripagheranno sempre nel migliore dei modi e quando un giorno ripenserò alla mia vita potrò esclamare che ho fatto il lavoro più bello del mondo, L'ESPLORATORE.

Resta sempre aggiornato con la Newsletter di Backpacker Adventure.
Contattami per approfondimenti o collaborazioni.